RunFedeRun | PEELING VISO: COME ESFOLIARE IL VISO A CASA IN MODO SEMPLICE E VELOCE
Scopri i suggerimenti di Federica Fontana su fitness, mangiare sano, prendersi cura di se stessi e lifestyle.
Federica Fontana, runfederun, run fede run, blog, blog fontana, blog federica, blog fitness, fitness, health food, mangiare sano, fit beauty, consigli bellezza, lifestyle, stile di vita sano, ricette sane, cucina sana, yoga, correre milano, @federicafontana
8392
post-template-default,single,single-post,postid-8392,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.4,vc_responsive

PEELING VISO: COME ESFOLIARE IL VISO A CASA IN MODO SEMPLICE E VELOCE

 

Rinnovare la pelle del viso non è un’impresa impossibile!

Oggi voglio parlarvi di un peeling da fare comodamente a casa per esfoliare la pelle e ridurre la visibilità di rughe, discromie e segni dell’età in generale.

Perché come sapete prediligo trattamenti efficaci sulla mia pelle, ma che siano anche facili, veloci, evitando quelli lunghi e troppo complicati.

 

Cosa serve il peeling viso?

 

Non so se lo sapete ma con il passare del tempo le cellule morte si accumulano sullo strato più superficiale dell’epidermide, impedendo così l’assorbimento dei trattamenti anti-età: a cosa serve quindi spendere soldi in creme e sieri anti-rughe se la nostra pelle non è pronta per assimilare in maniera ottimale questi prodotti?

Per questo è fondamentale esfoliare regolarmente la pelle del viso ed eliminare tutto ciò che si accumula sugli strati esterni.

 

Peeling chimico o peeling meccanico? Tutti e due!

 

Il metodo più conosciuto è il peeling chimico, che grazie all’azione di componenti con un elevato potere esfoliante come l’acido glicolico, leviga la pelle e favorisce il ricambio cellulare. L’acido glicolico è un attivo conosciuto per il potere esfoliante che rimuove lo strato più superficiale dell’epidermide facendo emergere un “nuova” pelle e attenuando l’aspetto irregolare e spento.

Il peeling chimico con alte percentuali di acido glicolico è indicato se si hanno imperfezioni molto marcate e può essere effettuato solo dietro valutazione dermatologica.

Uno dei trattamenti più semplici ed efficaci per effettuare il peeling chimico a casa sono i dischetti anti-età imbevuti di acido glicolico. Questo tipo di trattamenti invece utilizzano entrambe le tipologie di peeling: quello chimico, grazie alla presenza dell’acido glicolico, e quello meccanico, grazie alla texture più o meno levigante del dischetto stesso. Io ho personalmente provato i dischetti anti-età peeling Revitalift Laser X3 di L’Oréal Parise sono rimasta piacevolmente sorpresa dalla grande efficacia di un gesto così semplice. Sono dei dischetti che si possono utilizzare ogni sera e sono imbevuti con un complesso glicolico al 9,6% per essere già pronti all’uso, senza perdere tempo.

Quello che mi piace è che hanno una doppia trama che li rende adatti a tutti i tipi di pelle: la parte più ruvida è ideale per chi ha imperfezioni e rughe più marcate, mentre quella più liscia si può utilizzare per un’azione esfoliante più leggera. Io utilizzo tutte le sere la parte più liscia ma una volta a settimana quella più ruvida, per un’esfoliazione più intensa.

Risultati: top o flop?

 

Il risultato è decisamente top! Con l’azione chimica dell’acido glicolico (le prime volte potreste sentire un pizzicore leggero, è normale!) e quella meccanica della loro texture di cotone, questi dischetti ti danno la sensazione di avere una pelle più liscia, setosa e luminosa sin dal primo dischetto. Dal secondo in poi vi accorgerete che la pelle giorno dopo giorno è più omogenea, sia nella grana che nel colore (è ottimo anche per le macchie della pelle!), e più levigata. Ho notato anche che le rughe si attenuano e si distendono progressivamente e questo fa sentire più giovani e più belle, pronte per affrontare la giornata.

Come si usano i dischetti peeling?

 

La sera, sulla pelle asciutta e detersa, basta passarli sul viso con lievi movimenti circolari evitando accuratamente la zona degli occhi: un trattamento velocissimo e alla portata di tutti! È consigliabile esercitare una pressione sensibilmente maggiore là dove la pelle necessita di una maggiore esfoliazione. Dopo che il prodotto è stato assorbito, si può passare all’applicazione della propria crema da notte (senza sciacquare il viso o applicare un tonico).

Già dopo l’uso del primo dischetto la mattina, accarezzando la pelle, la troverete decisamente più levigata e morbida, pronta per assorbire la vostra crema giorno – vi suggerisco di sceglierne una con un SPF uguale o superiore a 15 perché l’esfoliazione ha impoverito lo strato protettivo della pelle e per questo bisogna proteggersi dall’esposizione al sole.

Voi avete mai provato dei trattamenti peeling per esfoliare la pelle? Quali sono le vostre esperienze con i prodotti contenenti acido glicolico?

 

Aspetto i vostri commenti!

Tags:
,